Home / Territorio e Comunità / terred'acqua / “Verso i palù” di Andrea Zanzotto

“Verso i palù” di Andrea Zanzotto

Nella battaglia in difesa dei palù del Triveneto dall’autostrada A28 è intervenuta anche la voce di Andrea Zanzotto. Nel gennaio 1998 inviò alcune sue poesie al WWF di Villorba che da anni cercava di attirare l’opinione pubblica e richiamare l’attenzione della popolazione locale sul valore sociale, culturale e ambientale dei palù.

Nei più nascosti recinti dell’acqua il ramo
il vero ramo arriva protendendosi
sempre più verde del suo non – arrivare

Proteggi dall’astuzia soave dei tralci
dissuffla dall’ordine denso delle biade
delle loro verdissime spade
in cui si taglia e s’intaglia l’estate

Voi molli onnipresenze
e folla di sorprese
fittissimamente conversate –
sempre crescenti intese

Mosaici di luci specchiate speculate
sottrazioni di luci tracimate
acque immillanti
per prati e accerchianti incanti

Ardui cammini del verde
sul filo di infinite inesistenze –
un ultimo raggio li perseguita

da: Sovraimpressioni, Milano, Mondadori 2001

Andrea Zanzotto (Pieve di Soligo, 10 ottobre 1921 – Conegliano, 18 ottobre 2011) è stato un poeta italiano tra i più significativi della seconda metà del novecento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi