Home / da/per primiero / Sfalci: usi e abbandoni del territorio

Sfalci: usi e abbandoni del territorio

Atti del Convegno
“MicroSTORIE 2014: usi e gestione del territori montani. Indagini, modelli, buone pratiche”
Transacqua, 30 agosto 2014
a cura della Cooperativa TeSto

Il 30 agosto 2014 si è tenuta la prima edizione di “MicroSTORIE – seminario permanente di ricerche sul territorio”, presso il Molinet di Transacqua (iniziativa realizzata grazie al supporto finanziario della Comunità di Primiero e i Comuni di Fiera di Primiero, Siror, Mezzano, Imèr, Sagron Mis e Transacqua).
L’incontro è nato dal desiderio della Cooperativa di ricerca TeSto di organizzare un momento di incontro e confronto sul rapporto che intercorre tra studi e territorio, tra ricercatori e ambiente di studio, tra associazioni e attività locali, tra enti e gestione, salvaguardia e valorizzazione del territorio.
La tematica della prima edizione, suggerita dal Festival delle Dolomiti Unesco 2014, è stata “Usi e gestioni dei territori montani: indagini, modelli, buone pratiche”. L’incontro ha focalizzato la propria attenzione sull’evoluzione del territorio montano, del suo uso e la sua gestione, del suo valore per le comunità antropiche che, nel tempo, hanno visto profondamente cambiare le dinamiche di utilizzo e il valore sociale attribuito alle terre alte.
Questo volume è il frutto di quella giornata di riflessione, esso infatti raccoglie quattro delle osservazioni portate a MicroSTORIE (articoli di Silvio Grisotto, Roberto Bragaggia, Giovanni Tomasi e Alessandro Andriolli) e cinque interventi esterni non presentati durante il seminario ma che hanno studiato il territorio primierotto attraverso la stessa lente di ingrandimento (articoli di Alberto Cosner e Simone Gaio, Alberto Cosner e Angelo Longo, Pietro Bettega, Vittorio Ducoli e Piergiovanni Partel).

Visualizza il volume in pdf.
da/per Primiero 1/2015 – Sfalci

SOMMARIO

1. Silvio Grisotto, Analisi sui boschi di neoformazione nella Comunità di Primiero. Proposta per un loro utilizzo a scopi energetici, turistico-paesaggistici e di recupero ambientale

2. Alberto Cosner e Simone Gaio, Il paesaggio a prato-bosco di Sagron Mis. Pianificazione e salvaguardia del territorio attraverso l’analisi di fonti in ambiente GRASS-GIS

3. Pietro Bettega, Applicazione GIS nell’indagine sull’abbandono delle aree agricole di versante. Un caso nell’alto Primiero

4. Roberto Bragaggia, Note sui boschi della Pieve di Lavazzo. Usi delle Regole, interessi dei mercanti e politiche della Repubblica di Venezia negli anni centrali del Seicento e i primi del Settecento

5. Alberto Cosner e Angelo Longo, Il mosaico agricolo di Sagron Mis. Caratteristiche fisiche e organizzazione territoriale e sociale di campi, orti e alberi da frutta tra Otto e Novecento

6. Giovanni Tomasi, La fienagione nel Veneto settentrionale. Note linguistiche ed etnografiche

7. Vittorio Ducoli, Il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. Un modello di gestione territoriale

8. Piergiovanni Partel, Misure di conservazione di habitat Natura 2000 nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. Il caso del Campivolo di Malga Venegia

9. Alessandro Andreolli, Il paesaggio dello Zugna. Recupero e valorizzazione dei siti storici della prima guerra mondiale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi